Alberto Camerini

Dimenticatoio:

Alberto Camerini (San Paolo, Brasile, 16 maggio 1951), è un cantante, autore e chitarrista italiano.

Immagine:Alberto-Camerini.jpg

Figlio di genitori italiani, torna in Italia a 11 anni. Alla fine degli anni 60 forma il gruppo Il Pacco in cui milita anche Eugenio Finardi. Dal 1971 lavora come turnista alla Ariston Records. Esperienza, questa, che gli permette di farsi le ossa come musicista (è un ottimo chitarrista). Tra gli artisti con cui collabora internamente all'etichetta ci sono Claudio Rocchi, Simon Luca e gli Stormy Six.

Esternamente alla Ariston suona per Patty Pravo nell'album Mai Una Signora (1974) e nell'album d'esordio di Finardi intitolato Non Lanciate Alcun Oggetto Dal Finestrino (1975), suo infatti è il brano "Afghanistan". Questa esperienza gli permette a sua volta di entrare nell'etichetta di Finardi, la Cramps, che già vede nelle sue file gli Area di Demetrios Stratos.

L'anno successivo vede il suo esordio discografico col singolo Pane Quotidiano/In giro per le strade (che risulta essere la sua prima incisione in assoluto).

Immagine:pane.jpg Pane Quotidiano/In giro per le strade (1975)

Da lì a poco arriva il suo primo 33 giri chiamato Cenerentola e il pane quotidiano, in cui non trova posto il b-side del singolo, diventando così molto ricercato dai suoi ammiratori.

Immagine:Covdpane2.jpg Cenerentola e il pane quotidiano (1975)

Nel 1977 esce il secondo singolo della sua carriera, Gelato Metropolitano/Diavolo In Corpo, apripista dell'album Gelato Metropoliano.

A differenza del primo album che non riscuote molto successo, con Gelato Metropolitano inizia a farsi conoscere anche dal grande pubblico.

Nel 1979 incide il terzo ed ultimo album per la Cramps, intitolato Comici Cosmetici. Anche questo si rivela un discreto successo commerciale.

Nel 1980 arriva la svolta grazie all'incontro col produttore Roberto Colombo e il passaggio alla CBS (ora Sony Music); nel frattempo la sua vecchia etichetta è stata venduta al gruppo Polygram (ora Universal Music) che come Phonogram distribuiva la stessa etichetta. Insieme mettono a punto il personaggio chiamato Arlecchino Elettronico prendendo ispirazione sia dalle opere di Goldoni che da quelle di Marivaux. Nel frattempo la Polygram, che ora possiede tutto il catalogo della Cramps, fa uscire un album, per la serie economica Successo, chiamato anch'esso Gelato Metropolitano con una selezione di canzoni tratte dai tre album fin li realizzati.

Il singolo Sintonizzati Con Me e l'album Alberto Camerini (pubblicato anche in versione picture) lasciano di stucco i vecchi fan che lo accusano di essersi alleggerito, ma ne acquista di nuovi e di più di quanti ne avesse prima.

Che la strada sia quella giusta lo dimostra ilil successo del secondo singolo estratto dall'album: Serenella.

Il 1981 è il primo dei suoi due anni d'oro: anticipato dal singolo Rock 'N' Roll Robot, arriva l'album Rudy & Rita.

Immagine:167803_1.jpg Rudy & Rita (1981)

Il disco vende discretamente (8° posto della classifica dei 33 giri), ma è proprio il singolo quello che si rivela decisivo per entrare, sia pur momentaneamente, nel gotha della musica italiana. Primo in classifica per la prima volta nella sua carriera, con questo singolo Camerini arriva, dall'alto delle sue 500.000 copie, a vendere piu' di quanto non sia riuscito a fare, a torto purtroppo, con tutta la sua produzione precedente (e quattro album non sono poi così pochi).

Dall'album viene estratto anche un secondo singolo: Non Devi Piangere. L'anno successivo ripete l'exploit sia col singolo Tanz Bambolina (con cui partecipa al Festivalbar), sia con l'album Rockmantico(altro 8° posto tra i 33 giri). Questo disco ha la particolarità di essere stato completamente suonato da Camerini e Roberto Colombo, suo produttore. Nella confezione è contenuto un foglio che riproduce la copertina del disco e che, se ritagliato, può fare da maschera. Ciò da' l'idea della popolarità del cantante in quel periodo. Da questo album viene estratto anche il singolo Questo Amore. Ma essendo stato tirato in pochissime copie, fa vendite irrisorie.

Nella tarda primavera del 1983 arriva il nuovo 45 giri Computer Capriccio. Anche questo partecipa al Festivalbar ed è ben accolto dai fan, sebbene un po' meno dei precedenti. Viene annunciato un album che non vedrà la luce; dunque il singolo e il suo b-side, Italian Kids, rimangono relegati su sette pollici non venendo stampati, neanche successivamente su cd, in nessuna raccolta. Nel 1984, nel tentativo, forse, di allargare il suo pubblico, partecipa per l'unica volta al Festival di Sanremo con la canzone La Bottega Del Caffè. Il pezzo è leggermente diverso dai successi precedenti richiamando atmosfere blandamente brasiliane (pur condite dal solito arrangiamento elettronico), tuttavia (o forse per questo motivo) la canzone non fa breccia nelle giurie (e fin qui...), ma neanche nel pubblico che relega il 45 giri ai posti più bassi della classifica. Anche in questo caso nessun album arriva a supporto del brano e del suo b-side: Pizza Break. Dunque anche questi due brani hanno analogo destino del singolo precedente. Probabilmente qualcosa s'e rotto nel processo creativo del musicista sebbene, al contrario dei dischi Cramps, quelli per la CBS sono composti in buona parte da riempitivi; infatti per il resto dell'84 e tutto l'85 Camerini sparisce dalle scene (dopo essere stato presente per ben quattro anni consecutivi). Nell'86 arriva il nuovo album, si chiama Angeli In Blue Jeans. Il disco, l'ultimo per la CBS, è un po' diverso dai precedenti, il suono s'è fatto più ruvido, rockeggiante. Ma Camerini pensa anche di dedicare il lavoro al fenomeno dei cosiddetti paninari (e ai dark...), sperando possa aiutare le vendite: così non è (non entra neanche in classifica) e da questo momento in poi l'artista milanese esce dal grosso giro.



Se hai gradito questa pagina crea un link sul tuo blog o sul tuo sito copiando questo tag
Link html oppure Indirizzo url:
Personal tools
Messaggi (TagBoard)